Costanzo e Riccio: "Il Palagallo è definitivamente morto"

Catanzaro, Mercoledì 14 Febbraio 2018 - 17:53 di Redazione

Di certo l’assessore allo sport del comune di Catanzaro, Domenico Cavallaro verrà ricordato come la locusta, la locusta di un parto gemellare lametino: quello che nella città capoluogo ha determinato la morte di ogni sport minore e che ha fatto chiudere ogni tipo di struttura sportiva. Il Palagallo è definitivamente morto. Non canterà più, il Pala(Gallo), gli avete tagliato il collo ed il pollaio ha perso un leader, lasciando il posto ad altri...purtroppo! Tuttavia oltre la sana ironia, che disturba chi nel suo aplomb monolitico, pensa di sapere tutto, c’è un fatto che non è irrilevante e che mette in evidenza non tanto la scarsa capacità – dimostrata in altri tempi – di programmazione sportiva, ma crea una differenza fra società accreditate o raccomandate e quelle senza Santi in Paradiso. Non si spiega l’ordinanza sindacale che apre “a porte chiuse” il Palagallo per società sportive, che sia pure militanti in categorie nazionali, non dovrebbero usufruire della struttura se inagibile. Esistono altre vicende nel campo, di società non catanzaresi, gravitanti di categorie nazionali che, in presenza di prescrizioni di inagibilità hanno effettuato le gare previste in siti anche fuori regione. Tuttavia da parte nostra è importante la funzione sociale dello sport a qualunque categoria professionista appartengano le società di riferimento e, per questo riteniamo che fare una classifica fra figli e figliastri, sia quantomeno scorretto dal punto di vista della correttezza istituzionale, prima fra tutti quella che dovrebbe attendere all’assessore allo sport, che per un vincolo di indipendenza, avrebbe dovuto opporsi alla firma dell’ordinanza del sindaco Abramo, salvo non verificare che forse, sia stato proprio lui a proporla”.

Consiglieri Comunali

Sergio Costanzo

Eugenio Riccio



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code